Csaba Antal, Edizione 2013

Dalle scene dello spettacolo “La resistibile ascesa di Arturo Ui”

Edizione Avanscena 2013

Artista: Csaba Antal

Allestimento a cura di Avanscena

Presso: Spazio Bevilacqua Panigai, vicolo San Pancrazio, 3 – Treviso

Patrocinio: Regione Veneto, Provincia Treviso, Comune Treviso e Comune di Casier

Sponsor: Coltivar Condividendo, Gas Decrescita, Ivan il Birraio, Coop Adriatico

Si ringraziano per lo smontaggio i ragazzi dell’Istituto Penitenziario

Nella scenografia di Arturo Ui, Csaba Antal ha organizzato lo spazio scenico con pareti di cassette in plastica bianche posizionate su dei carrelli, rispettando le indicazioni di Brecht per cui “ciò che riguarda le architetture si limita a essenziali evocazioni”. Le pile di cassette, utilizzate dall’industria magnatizia del commercio dei cavolfiori e oggetti degli affari dei truster, sono illuminate da luci verdi, rosse e blu, diventano i grattacieli della borghesia capitalistica e il denaro dei loro affari.

L’allestimento dello Spazio Panigai riprende lo stesso tipo di assetto, illuminandosi per l’occasione di “ricca” luce verde, e organizzando lo spazio con cataste di cassette che nel loro strutturarsi, creano delle aperture in cui sono visibili gli studi del primo progetto scenografico, dei video dello spettacolo e alcune testimonianze-interviste agli attori e al regista.

Nel rispetto delle indicazioni di Brecht che prevedono “che al termine di ogni sequenza cali un cartello che ricordi agli spettatori a quale vicenda storica (vera) corrisponda l’episodio (falso) che si è appena narrato in scena (…) ”, l’allestimento esce dallo spazio della galleria e si espande nella vie circostanti, con stranianti cartelli.